Vuoi levigare il tuo marmo? Ecco le 8 domande che ti salveranno da brutte sorprese e delusioni

Quali domande devi fare al professionista o ai professionisti che contatterai per levigare il tuo pavimento in marmo?

 

 

Ma quali domande? Deve semplicemente levigare il marmo, quali problemi potranno mai esserci?

 

 

Si, è “semplicemente” questo che deve fare, ma ci sono tutta una serie di problematiche relative alla lavorazione stessa e ‘di contorno’ che vanno valutate e a cui molto probabilmente non avevi pensato.

Se non chiarisci queste cose prima ti ritroverai a dover discutere o a risolvere problemi a cui avresti fatto volentieri a meno.

 

Quindi in questo articolo ti elencherò le domande fondamentali che dovrai fare.

 

L’idea è nata perchè io stesso ho avuto brutte esperienze quando sono stato io il cliente che si affidava a professionisti per dei lavori.

Se avessi saputo quali domande fare prima di iniziare avrei evitato perdite di tempo e qualche delusione.

 

PERCHE’ E’ NECESSARIO PORRE LE GIUSTE DOMANDE?

 

Come clienti spesso pensiamo che il venditore/professionista/imprenditore durante un sopralluogo o la stipula di un contratto ci dica tutto quello che dobbiamo sapere.

Purtruppo molte volte non è così.

Perchè?

  1. perchè lo danno per scontato
  2. perchè cercano di porre meno problemi per chiudere la vendita
  3. Perchè nemmeno loro sanno che potrebbe esserci quella determinata problematica

 

 

NON NE POSSO PIU’

 

Ormai dopo tanti anni a fare sopralluoghi e lavori di ripristino ho parlato con talmente tante donne riguardo al loro pavimento in marmo che sono letteralmente in grado di anticipare le loro proteste, delusioni, speranze e richieste.

 

Succede quasi sempre così, arriva quel momento in cui sbotti e non ce la fai più a vedere il tuo pavimento in quelle condizioni

  • Letteralmente ricoperto di cera. Sempre rigato, sporco, difficile da pulire.
  • Quei pori sempre neri, dove lo sporco è talmente aggrappato che pensi di far meno fatica a toglier la lastra.
  • E il lucido? Un lontano ricordo. Ogni giorno che passa sembra diventi sempre più scuro e deprimente.

 

E allora ne parli con il marito che quasi sempre alza gli occhi al cielo pensando “Ma non la finirà mai di spendere?” 🙂

E guarda caso…

Una tua amica/conoscente/vicina ha appena fatto rilevigare il suo pavimento.

Oppure…

ogni volta che ti colleghi a Facebook, manco a farlo a posta, vedi la pubblicità di quella ditta di levigatori con foto di pavimenti bellissimi con delle trasformazioni prima/dopo che hanno dell’incredibile.

 

Levigare

Levigare

 

 

Se sei interessata ti giro il contatto qui: http://www.lucidaturagalbiati.it/#contattaci

 

 

Ma c’è un problema

 

Non basta contattare il professionista, chiedere il prezzo e quando sarà disponibile per l’intervento.

Levigare il marmo è un’operazione più impegnativa di quanto si pensi.

 

Se non vuoi avere brutte sorprese devi porgli le fatidiche 8 domande.

 

Innanzitutto ti svelo un segreto, le domande in realtà erano 7, ma ho notato che in internet è pieno di articoli di ogni genere che iniziano con “le 7 domande…” quindi riflettendoci un po’ ne ho trovata un’altra.

Non mi andava di essere il milionesimo articolo che iniziava in quel modo e comunque… una domanda in più per te da porre al levigatore, una sorpresa in meno dopo.

 

 

Cominciamo:

 

1. Quali procedure/provvedimenti attuerai per arrecare meno disagi e problematiche possibili al condominio e ai condomini durante le fasi di carico e scarico e trasporto della tua attrezzatura?

2. Come interverrai per non arrecare danni ai miei serramenti, mobili, pareti e parquet?

3. Come pensi di risolvere il problema delle lastre che si muovono?

4. Come interverrai per la stuccatura e di che colore sarà?

5. Qual è la finitura più adatta per la mia pavimentazione?

6. Come procederete negli angoli, sopratutto quelli a vista e sotto i caloriferi?

7. Luciderete con il ‘metodo tradizionale’ o con la ‘cristallizzazione’?

8. Come procederete per lo smaltimento dell’acqua sporca risultante dalla lavorazione?

 

 

Ovviamente dovrà motivartele in modo che tu possa capire in anticipo il risultato e se ci potrebbero essere eventuali problematiche.

Sicuramente ogni caso è a se e tu potresti averne molte altre, ma queste sono le basilari, le principali domande che ti metteranno al riparo da discussioni.

 

Credimi queste domande sono molto importanti.

 

 

Ho parlato con clienti disperate perchè le avevano stuccato un pavimento marrone con dello stucco bianco.

”Professionisti” che per una lavorazione in appartamento avevano sporcato tutto il condominio, con conseguente figuraccia della povera cliente con il resto dei condomini.

 

Fai più domande possibile, un bravo professionista avrà modo di rispondere a tutte le tue domande.

 

Ho cercato di dare, in breve, risposte a queste domande nei miei articoli che potrai leggere se ti va in questo blog.

 

Per ogni altra informazione o per un sopralluogo contattami pure tramite il nostro sito http://www.lucidaturagalbiati.it/#contattaci

 

 

Alla prossima

Samuele Galbiati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *